inchiestabanner

Valutazione attuale: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

Con 23 voti favorevoli e 10 astenuti alla fine, il controverso regolamento sulle unioni di fatto è passato. Dopo settimane di schermaglie alimentate dal capo gruppo del megafono Bottino che abbrracciando totalmente le posizioni della chiesa Evangelica aveva annunciato di votare in modo contrario il provvedimento (leggi il nostro articolo).

aulaconsiliarecatania

 

E' passato grazie al voto favorevole di un consigliere dell'opposizione, Agatino Tringale. In sostanza, il registro delle unioni civili, in assenza di una legge nazionale che regolamenti la materia non cambia di molto la situazione delle coppie di fatto, soprattutto in una città dove la crisi economica ha ridotto all'osso i fondi per gli interventi nel sociale.

La presidente del consiglio comunale Francesca Raciti dice: " Assicureremo a tutte le coppie di fatto Catanesi conviventi, una volta iscritte nel registro, il principio di parità nei confronti di quelle sposate".

Per chiedere l'iscrizione nel registro delle unioni civili bisognerà essere residenti a Catania e abitare insieme da almeno 1 anno. Il registro sarà operativo tra qualche mese.