inchiestabanner

Valutazione attuale: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 
Sciare su un vulcano, e in particolare sull'Etna, offre sensazioni uniche e irripetibili grazie al continuo contrasto offerto dal paesaggio. Una varietà di panorami infatti, si susseguono sotto gli occhi stupefatti dell'osservatore che difficilmente rimane impassibile a tale spettacolo della natura. Il contrasto delle colate laviche nere con il candore della neve sullo sfondo blu del Mar Ionio e di Taormina, stupisce per l'incantevole bellezza.

L'inizio della stagione sciistica in genere cade tra Dicembre e Gennaio malgrado siano date approssimative tenuto conto dei fattori climatici variabili che caratterizzano la Sicilia. A seguito delle eruzioni del 2001 e del 2002 però purtroppo l'Etna ha perso gli impianti sciistici di Linguaglossa e di Nicolosi e sono rimasti in funzione soltanto gli impianti per lo sci alpinismo e lo sci da fondo che costituiscono un'utenza di nicchia.  

Coloro che volessero godere delle meraviglie offerte dal vulcano lontani dalle piste da sci e immersi nel silenzio della natura, possono optare per lo sci alpinismo. Non sono poche le persone che praticano questo sport che prevede una vera e propria escursione in risalita, seguita da una discesa in fuoripista. Naturalmente bisogna essere degli ottimi sciatori per poter affrontare  con  sicurezza le numerose condizioni di innevamento. Una volta acquisita la giusta esperienza però, è possibile arrivare ovunque superando anche pendenze notevoli che difficilmente potrebbero essere affrontate a piedi. E' possibile inoltre, avventurasi con gli sci a piedi in quasi tutti i versanti dell'Etna seguendo i sentieri della forestale.

Un'altra attività sciistica che permette maggiori possibilità spaziando nel territorio del parco è lo sci di fondo. Infatti i fondisti possono scegliere se praticare questo sport nei percorsi vicini alle località sciistiche di Nicolosi (Piano Vetore) o di Linguaglossa (Piano Provenzana) oppure effettuare delle vere e proprie escursioni. Solitamente l'innevamento adeguato per permettere lo sci da fondo è presente da quota 1800 mt in su. A queste altitudini risulta molto piacevole scivolare tra i folti boschi di pini e betulle che si alternano a spazi aperti.

Un' altra attività è lo snowboard cioè lo scivolare sulla neve con delle apposite tavole simili a quelle che si usano per lo skateboard. Le piste dell'Etna offrono agli amanti di questa variabile numerose opportunità di fuoripista grazie all'assenza di alberi oltre i 2000 metri.