inchiestabanner

Valutazione attuale: 5 / 5

Star ActiveStar ActiveStar ActiveStar ActiveStar Active
 

Il Palacus “Angelo Arcidiacono” si prepara ad accogliere il “Talent League of Boxing”. Sabato sera, a partire dalle ore 20, saliranno sul ring i migliori pugili dilettanti che rappresentano la Sicilia. Il “TLB” rappresenta infatti un vero e proprio torneo delle regioni.

CATARINA GALLO, PIERLUIGI TUMEO E ISIDORO TROVATO

cavallaro1

 

 

I nostri pugili, insieme a quelli sardi, che formano il team denominato “Pantere Aragonesi”, affronteranno la terza giornata della competizione nell’ambito del girone C e tenteranno di riscattare la netta sconfitta per 13-3 subita in Basilicata al termine del secondo turno d’andata contro i Lupi Briganti, compagine rappresentante anche Puglia e Abruzzo.

Occasione di riscatto grazie all’esordio di alcuni guantoni tra i più forti dell’isola, assenti durante la prima giornata di gare. Il team siciliano, diretto tecnicamente dai Maestri catanesi Giovanni Cavallaro (a capo della locale Raging Bull) e Salvatore Oliveri (Wbc Ramacca), si misurerà al cospetto degli “Squali Borboni” di Campania e Calabria.

SALVATORE E GIOVANNI CAVALLARO

cavallaro2

 

Il programma. Dopo gli impegni in Nazionale italiana Elite, della quale fa parte dall’inizio del 2014, uno dei trascinatori di casa sarà certamente il mediomassimo Salvatore Cavallaro (81 kg, 50 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte). Il pugile della Raging Bull, forte di una brillantissima carriera tra le giovanili azzurre con cui ha affrontato prestigiose gare internazionali, sfiderà Valentino Manfredonia della De Novellis Napolis. Presenze di rilievo anche nelle altre categorie. L’acese Anthony Rocca (25-12-22), allievo di Giuseppe Brischetto e della Boxe & Fitness Scillichenti, sarà opposto a Riccardo D’Andrea (56 kg). Il catanese Isidoro Trovato (24-8-13) dell’Accademia dello Sport, diretta da Pierluigi Tumeo, contro Fabio Introvaia (60 kg). In gara anche il maltese della Pugilistica Ragusa Haithem Laamouz contro Gianluca Picardi (64 kg); Ignazio Crivello della Little Club Palermo contro Vincenzo Scannapieco (69 kg); il nisseno Giuseppe Di Maggio contro Raffaele Munno (75 kg); Emanuele D’Ippolito della Eagle Avola contro Stefano Capone (91 kg); Antonino Cibella della Little club contro Tommaso Rossano (+91 kg).

Boxe femminile. Nel weekend doppio appuntamento a Marcianise (Caserta). Per il “Guanto d’oro”, unica siciliana all’opera Valeria De Francesco (Elite, 48 kg). Per la competizione giovanile, riservata alle categorie Juniores e Youth, Catarina Gallo (Junior, 54 kg) ed Erica Maggio (Youth, 57 kg) della Belpasso Boxe. La vetrina nazionale di De Francesco (già tra le Driadi, rappresentativa macroregionale) e Gallo, atlete di punta del pugilato in rosa siciliano, rappresenta il prodotto del gran lavoro compiuto dall’Accademia dello sport ed in particolare da Tumeo nei confronti dell’attività rivolta non solo al settore maschile.